Incontro di maggio 2014

Maggio è il mese del PHPDay e del JSDay, e quindi già solo le novità viste durante i quattro giorni delle due conferenze, a cui molti di noi hanno partecipato, sarebbero state un buon argomento di discussione, ma noi avevamo persino di più!
E quindi, riuniti ancora una volta nella “Sala legno” di Luiss Enlabs, Leonardo ci ha proposto di parlarci di come lui e Giorgio stanno mettendo in pratica ciò che hanno imparato del DDD: Leonardo ha tenuto un’interessantissima presentazione su come modellare gli oggetti di un dominio restando completamente agnostici rispetto alle altre componenti del sistema, framework in primis.

I motivi per farlo sono molteplici, ma possono essere riassunti sotto un cappello più importante di altri: disaccoppiamento (che di conseguenza porta indipendenza).

L’indipendenza consente di riusare o trasportare il codice di dominio, per esempio, da Symfony2 a Zend Framework senza toccare praticamente nulla, o anche di aggiornare il framework su cui gira l’applicazione con molti meno problemi: quanti di noi hanno dovuto tenere progetti in Symfony1 perché il passaggio a Symfony2 era troppo oneroso? Ma in realtà il dominio non era cambiato, era cambiato solo il framework, e se il dominio fosse stato slegato dal framework il passaggio sarebbe stato molto più semplice.

La presentazione ha quindi evidenziato i concetti di base del DDD e poi ha mostrato delle implementazioni pratiche con un piccolo caso di esempio, mostrando come il codice del dominio potesse essere scritto in maniera, appunto, agnostica, e come poi poteva essere utilizzato all’interno di un’applicazione Symfony2.

Leonardo ci ha promesso di fare un aggiornamento e farci vedere la stessa applicazione scritta in Symfony2 e in ZF con lo stesso codice di dominio: attendiamo il prossimo incontro per vedere i risultati!

Oltre all’implementazione pratica, di particolare interesse sono state le riflessioni sull’ubiquitous language, ovvero sull’importanza di dare, agli oggetti del dominio, un nome che sia condiviso e riconosciuto sia dagli sviluppatori che dagli esperti di dominio (che normalmente sono persone del cliente) e alcune osservazioni su come lo stesso oggetto può cambiare valenza se cambia il dominio di riferimento: una banconota da un dollaro vale come un’altra per una persona che la deve usare, ma nel dominio della Zecca che stampa i soldi, ogni singola banconota è diversa dalle altre, tant’è che ha un numero di serie.

Dopo la presentazione siamo andati a cena: per la prima volta la decisione sul posto in cui andare a mangiare è stata presa in anticipo, grazie a un sondaggio fatto nei giorni precedenti.
Niente stress per decidere all’ultimo e mettersi d’accordo, niente stress per prenotare, e soprattutto, per la gioia di molti e il dispiacere del nostro Presidente, niente “Nazzareno” :-)
Siamo invece andati al ristorante pizzeria “I Fratelli“, a San Lorenzo: carino, con un buon servizio e dal prezzo accettabile.

Nota storica: per la prima volta il nostro Presidente non ha potuto partecipare all’incontro, per un imprevisto dell’ultimo minuto. C’è chi maligna che in realtà il motivo sia stato il basso risultato del “Nazzareno” nei sondaggi, ma lui nega!

Incontro di aprile 2014

PUG Roma aprile 2014 PUG Roma aprile 2014 Per questo incontro ci siamo dati appuntamento dal sempre accogliente EnLabs, per parlare insieme della novità rappresentata da Hacklang. Dopo pochi minuti di introduzione all’argomento, siamo passati dalla teoria alla pratica: abbiamo affrontato tutti i passi previsti dall’apposito tutorial, commentandoli insieme e provando per alcuni diverse possibili soluzioni.
La serata si è conclusa con una bella tavolata nel vicino ristorante Nazzareno.

Incontro di ottobre 2013

A distanza di 11 mesi da quel fatidico incontro in cui ci salutò, il mitico Cirpo è tornato brevemente nella Capitale, proprio per parlarci della sua esperienza malese, sia dal punto di vista tecnico che da quello più generale della gestione. Anche stavolta, solo posto in piedi da EnLabs (non in sala grande, eh!)
Cirpo + President A seguire, magnata romana nel vicino ristorante Aquila Nera. Cirpo ci ha salutati di nuovo, stavolta se ne va a Dubai, dove ritroverà una nostra vecchia conoscenza. Ancora una volta, in bocca al lupo Cirpo!

Incontro di Luglio 2013

Nonostante il clima vacanziero l’incontro del mese di luglio del PUG è andato alla grande sia dal punto di vista della partecipazione sia da quello dei contenuti.

Partito un pochino in sordina, l’incontro di luglio sembrava dover essere uno di quelli di passaggio, poco impegnativi. Ferie alle porte, caldo insopportabile, insomma un po’ alla “levamose ‘sto dente”. Tutto questo fino a quando Eux e Giorgio non hanno tirato fuori dal cilindro un talk decisamente interessante che ha cambiato completamente le sorti dell’incontro. Continua a leggere

Incontro di aprile 2013

kata In anticipo di una settimana, per evitare il ponte, si è svolto il nostro secondo coding dojo. Anche stavolta abbiamo scelto un kata e preparato per tempo dei test unitari con PHP_Unit, in modo da agevolare la verifica della soluzione.
A piccoli gruppi, nell’abbondante spazio messo a disposizione da EnLabs, ci siamo spaccati la testa per un’ora abbondante sul kata dell’OCR bancario, senza purtroppo grandi successi, eccezion fatta per il buon liuggio, che anche stavolta era nella squadra vincente, insieme a Simone.
Festeggiamenti mangerecci sono seguiti nel vicino RoadHouse Grill.

Incontro di marzo 2013

IMG_20130326_193653 Questo incontro ha visto una bella coincidenza di revival. Il primo è stata la location, quell’EnLabs che purtroppo avevamo da un po’ abbandonato, a causa dell’impossibilità fisica di far entrare i partecipanti, sempre più numerosi, nei loro spazi. Da pochi giorni si sono trasferiti in una bellissima (ed enorme) sede nell’ala mazzoniana della stazione Termini. IMG_20130326_211102 Il secondo invece è stato un ritorno (purtroppo temporaneo) del buob Alex “Odino” Nadalin, che ci ha raccontato della sua attuale esperienza presso Rocket Internet, in quel di Dubai.
IMG_20130326_232941 Ma c’è stata anche l’occasione per vedere finalmente distribuite al grande pubblico, dopo l’anteprima del Codemotion, le nostre mitiche magliette! Con l’occasione cambiamo anche il nostro storico logo, con uno più aggressivo.
Per concludere la serata, abbiamo invaso il vicino Pastarito.

Incontro di novembre 2012

IMG_20121126_195610 Purtroppo anche questo è stato un incontro di commiato, stavolta al nostro Cirpo, uno dei fondatori del gruppo, per il quale abbiamo persino derogato alla consueta regola dell’ultimo martedì del mese. In uno spazio, gentilmente offerto da EnLasb, colmo fino al limite della sua capienza, abbiamo iniziato con un talk del sottoscritto president, sulla gestione delle dipendenza tra librerie con Composer.
Ma il talk clou è stato appunto quello di Cirpo, che ci ha salutati con una bella carrellata sul ciclo di sviluppo agile, di cui ha avuto esperienza come sviluppatore negli ultimi anni e che certamente esporterà in Malesia.
IMG_20121126_211319 Ma la serata non è finita con i talk, almeno per i 24 che si sono trattenuti a mangiare una pizza e brindare alla salute del nostro con un boccale di birra, nel vicino Rebasilico.

Ciao Cirpo, speriamo di rivederti presto!

Incontro di marzo 2012

IMG_20120327_192157 goodbye Odino! Ancora ospiti di EnLabs, in questo incontro abbiamo avuto il piacere di riavere con noi Cirpo, uno dei fondatori del gruppo (prima emigrato, ora ritornato). Ci ha presentato un talk molto tecnico, in cui ha sviscerato aspetti e configurazioni note e meno note di Git. Per uno che torna, uno che parte: purtroppo Odino ha tenuto il suo ultimo talk (ma noi speriamo sempre che prima o poi torni), lasciandoci come eredità un sunto di tutto quello che ha imparato negli ultimi anni.
La serata si è conclusa al vicino ristorante, non senza qualche patema nella ricerca di un posto libero.

Incontro di febbraio 2012

code dojo In seguito all’organizzazione che il gruppo si è dato in occasione della recente retrospettiva, in questo incontro abbiamo svolto un code dojo, scegliendo il kata dell’anagramma.
L’algoritmo, che prevedeva di trovare un anagramma di due parole, data una terza parola e un dizionario di verifica, ci ha impegnati attivamente per più di un’ora. Le diverse coppie che si sono alternate, con l’aiuto degli altri partecipanti, hanno trovato una prima possibile implementazione, non ritenuta però soddisfacente in termini prestazionali. Un possibile secondo approccio si è arenato per limiti di tempo (a proposito: se qualcuno ha trovato una buona implementazione, ce lo faccia sapere!)
La tradizionale parte social/mangereccia si è svolta nel locale di fronte a EnLabs, ancora una volta disponibilissimo ospite delle nostre riunioni.

Incontro di gennaio 2012

Il primo incontro dell’anno ed eravamo veramente tanti.
Di nuovo ospiti di Enlabs, ci siamo dedicati alla retrospettiva per il 2011.

Jacopo, come sempre magistrale, ci ha guidati attraverso questa pratica (nuova per molti dei partecipanti), altro mezzo per facilitare quel miglioramento continuo a cui tutti noi del PUG aspiriamo.

IMG_1444Brevemente.
Una lavagna divisa in 4: il brutto, il buono, le soluzioni, i ringraziamenti.
Un bel pacco di post-it da dividere tra i partecipanti.

Quindi ognuno di noi, in timebox di 3 minuti, ha espresso le sue idee una per ogni post-it; fatto questo si sono raggruppate le idee comuni e si è proceduto alla pesatura attraverso votazione. Tra le tante cose emerse si sono scelte le prime due.

il brutto

– scarsità di workshop
– assenteismo/salturietà dei partecipanti

il buono

– il clima del pug
– gli argomenti trattati nel talk

le soluzioni

– coding dojo (che sarà l’argomento dell’incontro di febbraio)
– presentazioni di case history di progetti open source
– una bella gita in montagna

E per finire, i ringraziamenti dove la parte del leone l’ha fatta Massimiliano (il superpresidente) che ha distaccato alla grande Cirpo, Jacopo e Leonardo.

Non sappiaIMG_1449mo se le soluzioni che abbiamo individuato saranno efficaci e infatti ci siamo ripromessi di ripetere la retrospettiva, magari ogni 3 mesi, impiegando chiaramente molto meno tempo. Però siamo convinti di essere sulla strada giusta, visto che praticamente tutti hanno partecipato al dibattito che si è generato tra uno step e l’altro.

Stanchi ma contenti, abbiamo concluso come sempre con una bella cena, stabilendo un nuovo record di partecipanti con ben 16 persone.