Incontro di maggio 2011

L’incontro di maggio è stato anticipato rispetto al consueto ultimo martedì del mese, e ci ha visti al sempre ospitale Antù, ma in una location diversa. In effetti questo spostamento ha creato qualche iniziale difficoltà logistica, che è stata però risolta con la collaborazione di tutti.
La prima presentazione ci è stata offerta da Luca, alla sua prima partecipazione, e ha riguardato l’integrazione tra PHP e Java tramite Quercus, con particolare riferimento all’opportunità di integrare applicazioni PHP in Google App Engine.
A seguire abbiamo festeggiato il ritorno, dopo lunga assenza, del sempre apprezzabile Jacopo, che ci ha riproposto il talk di Elizabeth Naramore sul debito tecnico, non facendo sicuramente mancare un valore aggiunto.
La consueta chiusura sociale ci ha portato, anche qui, a sperimentare un nuovo locale, una nota pizzeria in zona San Paolo, per chiudere in bellezza la serata.

Incontro di aprile 2011

Pur se in smodato ritardo ecco il resoconto dell’incontro di Aprile.

La serata ha visto susseguirsi due interventi assai interessanti ed attesi da tutto il PUG.

Il primo è stato un assaggio di quanto il Nostro Presidente Massimiliano Arione presenterà al Php Day nei prossimi giorni: symfony & jQuery, ties and separations. In questo intervento abbiamo appreso alcune tecniche tese a disaccoppiare il funzionamento di javascript dagli altri ambiti di un applicativo sviluppato con symfony. In particolare l’intervento si è soffermato sulla creazione di un mini sito di ecommerce la cui struttura permette di gestire le funzionalità con chiamate ajax qualora il javascript sia attivo, o con le tradizionali chiamate http in caso javascript non sia disponibile. I vantaggi di un simile approccio sono vari: una maggiore robustezza dell’applicazione che smette di dipendere da javascript per il suo funzionamento; la possibilità di scrivere test funzionali; maggior ordine e semplicità derivante dalla separazione dei diversi ambiti.

Il secondo intervento, dal titolo Netbeans e Xdebug per debugging e profiling di applicazioni php, è stato di Giorgio Cefaro.
Nell’incipit del suo intervento Giorgio ci ha fatto notare quanto tra gli sviluppatori PHP spesso manchi un serio approccio al debugging con una semplice domanda: “quanto tempo passate ad inzeppare il vostro codice di var_dump() e di die() per capire cosa stia succedendo nel vostro script?” All’udire questa domanda molti di noi hanno probabilmente avvertito un certo desiderio di girarsi dall’altra parte fischiettando…

Per fortuna Giorgio ha poi continuato il suo intervento fornendoci gli stimoli per migliorare questo aspetto della nostra pratica di programmazione. Prendendo a spunto il funzionamento della suite Netbeans in sinergia con xdebug ci ha mostrato come possiamo accedere a strumenti di debug assai più raffinati e potenti.

Infine la presentazione ha trattato il tema del profiling delle applicazioni, introducendo alcuni strumenti di analisi che permettono di verificare l’utilizzo delle risorse da parte dell’applicativo in modo da poter procedere alle dovute ottimizzazioni; una pratica spesso tralasciata in applicativi che non prevedono grandi stress, ma vitale quando si prevede di sopportare i numeri vertiginosi di una applicazioni web di successo.

Come di consueto, ormai sazi di conoscenza ma assetati e affamati di birra, fritti, e bistecche, ci siamo spostati al ristorante per il resto della serata.

Incontro di marzo 2011

Con la fine di Marzo è arrivato anche il consueto appuntamento del Pug Roma.

Ad arricchire quest’incontro ben tre talk tenuti da Massimiliano Arione, Alessandro Nadalin e David Funaro.

Ma procediamo con ordine.

Massimiliano Arione ci ha parlato dell’importanza di avere un framework che semplifichi la vita di noi sviluppatori e di come sia necessario scrivere dei test che ci aiutino a tenere sempre sotto controllo la crescita della nostra applicazione. Ha fatto da padrone in questo talk la differenziazione tra test unitari e test funzionali e di quale sia il modo corretto di approcciare questi due aspetti della stessa medaglia.

Alessandro Nadalin ci ha invece parlato della HTTP CACHE, di quali tipi di cache esistono e di come sia utile sfruttarla quando la nostra applicazione rischia di essere sottoposta ad un forte numero di interrogazioni dalle varie istanze client. Ha parlato di cache lato client, lato server ed ha introdotto anche l’approccio lato proxy.

 

David Funaro ha invece parlato delle metodologie NOSQL “Not Only SQL”. Il suo bellissimo talk ha preso vita in seguito alla sua partecipazione al NOSQLDAY tenutosi a Brescia dove tantissimi talker hanno finalmente reso più abbordabile alcuni concetti legati a questo nuovo modo di gestire dei database che escono finalmente dalla buona e vecchia regola relazionale introducendo un nuovo punto di vista. Nel Talk di David veniva posto un interrogativo sul perché cerchiamo sempre e comunque di piegare i nostri db MySQL alle nostre esigenze e su come spesso ci collassino tra le mani (o tra le righe di codice) a causa di decisioni prese inizialmente a ragion veduta ma che poi si rivelano sbagliate o poco flessibili per un cambiamento di rotta imprevisto. Dal suo talk si evince che potrebbero esistere alternative molto più flessibili.

La partecipazione a questo incontro si è rilevata molto alta, non solo in numero di persone ma anche in numero di domande alla fine dei vari talk, manifestando un interesse molto alto nei confronti delle tematiche affrontate.

L’incontro si è concluso con la partecipazione di Davide che ci ha presentato la sua nuova società Puntonetsrl, società giovane ma ricca di voglia di fare in continua crescita e sempre in cerca di collaboratori con cui lavorare (questi incontri servono anche a questo).

Come sempre alla fine, molti si sono goduti una favolosa cena dove non si è parlato solo di programmazione (siamo nerd ma non troppo eheheh… )

Incontro di febbraio 2011

Secondo incontro “esteso” all’Antù.

Abbiamo incontrato un’alta partecipazione, e soprattutto molte facce nuove, che hanno ascoltato il talk REST in peace, presentato da me come anteprima, considerato che dovrò riproporlo al Codemotion tra una settimana.

A fine incontro Massimiliano ha tenuto un “cappello” per introdurre a coloro che partecipavano per la prima volta quale sia la vision e mission del PUG.

La discussione che ne è scaturita è stata di spunto per parlare di certificazioni PHP e, soprattutto, introdurre a chi non lo conosceva il più importante evento italiano per la nostra “categoria”, il PHPDay.

Una decina di noi ha poi concluso la serata con una cena social al vicino Cacio e Cocci.

incontro di gennaio 2011

Finalmente siamo riusciti a fare una presentazione come si deve, con lo spazio adeguato, un buon numero di partecipanti e una presentazione molto interessante. Alessandro ci ha illustrato una prima versione del progetto che sta portando avanti nella sua azienda, riguardo un Content Management Framework scritto con symfony.

A chiunque interessassero, ecco le slide della presentazione:

incontro di dicembre 2010

Purtroppo ci sono state diverse defezioni per questo appuntamento, anche per colpa delle vacanze natalizie.
Alla fine all’Antù eravamo solo in cinque e senza nemmeno una presentazione a disposizione.
Tuttavia il tempo è stato ugualmente ben sfruttato, con discussioni tecniche improvvisate, accordi con la direzione del locale per le prossime riunioni e anche per degustare birre artigianali :-)
Visto l’esiguo numero di partecipanti, si è deciso di abbandonare il classico ristorante per ripiegare nella garçonniere di David. La soluzione alla fine non si è rivelata affatto un ripiego, visto il pasto ottimo e abbondante preparato e offerto dal padrone di casa.